Sezione di Canto Gregoriano

 

 
PAOLO VESCOVO
SERVO DEI SERVI DI DIO
UNITAMENTE AI PADRI DEL SACRO CONCILIO
A PERPETUA MEMORIA 
COSTITUZIONE SULLA SACRA LITURGIA  
SACROSANCTUM CONCILIUM

CAPITOLO VI

116. La Chiesa riconosce il canto gregoriano come canto proprio della liturgia romana; perciò nelle azioni liturgiche, a parità di condizioni, gli si riservi il posto principale. Gli altri generi di musica sacra, e specialmente la polifonia, non si escludono affatto dalla celebrazione dei divini uffici, purché rispondano allo spirito dell’azione liturgica, a norma dell’art. 30.

117. Si conduca a termine l’edizione tipica dei libri di canto gregoriano; anzi, si prepari un’edizione più critica dei libri già editi dopo la riforma di S. Pio X. Conviene inoltre che si prepari un’edizione che contenga melodie più semplici, ad uso delle chiese più piccole.

La Sezione di Canto Gregoriano della Cappella Musicale
è presente nelle seguenti Liturgie:

–  I° Domenica di Avvento Messa Capitolare ore 10,30
–  Vespro di Natale ore 17,00
–  I° Domenica di Quaresima Messa Capitolare ore 10,30
–  Messa Crismale ore 9,30
–  Venerdì Santo Ufficio delle Letture ore 9,00
–  Sabato Santo Ufficio delle Letture ore 9,00
–  Vespro di Pasqua ore 17,00
–  Ascensione di N.Signore Gesù Messa Capitolare ore 10,30
–  Pentecoste Messa capitolare ore 10,30
–  Vespro del Corpus Domini ore 17,00
–  Vespro di S.Giovanni Battista ore 17,00
–  Vespro di San Lorenzo ore 17,00
–  Vespro di N.S.del Soccorso ore 17,00
–  Vespro di Tutti i Santi ore 17,00